Inbound Marketing cosa sapere

Sai qual è la principale differenza e il vantaggio tra promuovere un business online attraverso l’Inbound Marketing e promuoverlo offline? La possibilità di trovare il tuo cliente nel momento in cui desidera essere trovato senza ” disturbarlo ” come accade, invece, con la pubblicità tradizionale. Quando lui avrà bisogno di te, tu sarai li.

Cos’è l’Inbound Marketing

L’Inbound Marketing è una metodologia di marketing che ti permette di essere trovato dai tuoi potenziali clienti (contatti) e di aumentare il fatturato della tua attività.

Offrire valore e attrarre sono le parole chiave che spiegano l’inbound marketing.

Si tratta di un processo che si sviluppa per tappe, ognuna rivolta a uno specifico obiettivo di business che si raggiunge impiegando determinati strumenti di marketing e di comunicazione.

Si parla, in questo frangente, di Funnel di conversione dell’Inbound Marketing.

Differenze tra marketing tradizionale e Inbound Marketing

Pensa alle tradizionali modalità comunicative dei brand: le pubblicità televisive interrompono la visione di un film o di un programma, i banner pubblicitari interrompono la lettura di un articolo sui giornali, gli spot troncano l’ascolto di un programma radiofonico.

Nell’Inbound Marketing non si disturba nessuno!

È questa differenza, che devi tenere ben presente per capire il motivo dell’efficacia di una strategia di Inbound Marketing.

L’Inbound Marketing è una metodologia di marketing che ha come obiettivo quello di proporre ad un preciso target di utenti, nel giusto momento e con il giusto canale, un contenuto di loro interesse.

Esso si incentra su strategie di comunicazione che sono bidirezionali, cioè che puntano a interagire con il cliente e a costruire una relazione duratura e longeva.

Il protagonista non è più il prodotto, ma il cliente.

Affinché la strategia di Inbound Marketing funzioni, nell’elaborarla devi tenere presente il suo principio fondante: la condivisione.

In che modo puoi favorire le condivisioni? Attraverso il contenuto e attraverso la creazione del giusto messaggio (qui entra in gioco il copywriter ) da veicolare ad un preciso target, nel momento giusto.

Per costruire una strategia di web marketing funnel efficace è necessario prima capire chi sono i tuoi interlocutori. Solo attraverso questa analisi puoi fare una previsione su come e quando un canale può esserti più utile rispetto ad un altro e studiare il suo utilizzo in maniera integrata per ottimizzare il funnel.

Cos’è un funnel?

Ti stai domandando cos’è un funnel? Semplice! Pensa ai passi che hai dovuto compiere prima di acquistare qualcosa on line:

  • Hai sicuramente fatto qualche ricerca preliminare per conoscere il prodotto e capirne le caratteristiche;
  • Hai visionato alcuni e-commerce;
  • Trovato il bene che soddisfaceva i tuoi bisogni hai scelto il fornitore;
  • Hai portato a termine tutti i passaggi per l’acquisto.

3 domande che devi porti prima di costruire una strategia di marketing funnel

  • Chi sono i tuoi migliori clienti? Della Buyer Persona bisogna conoscere l’età, il sesso, dove vive, che professione svolge, che bisogni ha, dove cerca le informazioni prima di acquistare e quali sono le sue obiezioni sul prodotto/servizio. In base a queste informazioni devi studiare il modo migliore per presentargli la tua proposta.
  • Quali bisogni puoi soddisfare? Il tuo prodotto per avere successo deve essere utile, deve poter risolvere un reale problema.
  • Quali pregiudizi hanno? Valuta cosa potrebbe fermare i tuoi potenziali clienti prima di decidere che sei la soluzione al loro problema.

Il Funnel di conversione dell’Inbound Marketing

La metodologia di Inbound Marketing si compone di quattro fasi che ciascuna azienda deve seguire per creare e mantenere relazioni proficue con le persone. Queste fasi formano il funnel, l’imbuto che deve trasformare i visitatori in clienti.

Più il funnel è corto meno possibilità ci sono che l’utente si disperda.

Il Funnel dell’Inbound Marketing si compone di 4 fasi:

  1. Attrarre, ovvero attrarre gli stranieri sul tuo sito web e trasformarli in visitatori, quindi attrarre traffico qualificato;
  2. Convertire, ovvero trasformare i visitatori in potenziali clienti;
  3. Chiudere, ossia trasformare il potenziale cliente in consumatore effettivo dei tuoi prodotti o servizi;
  4. Coccolare il cliente anche nel post-vendita, fidelizzarlo e trasformarlo in un promotore del tuo brand.  L’obiettivo è quello di superare le sue aspettative così tanto che vorrà raccontare ai suoi amici e familiari come ha fatto per raggiungere l’obiettivo che si era prefissato, grazie all’aiuto del tuo brand. 

In questo processo hai attraversato tutte le fasi dell’inbound marketing funnel.

Conclusioni

Per ottimizzare il tuo investimento in Web Marketing, le strategie di Inbound Marketing devono essere pianificate.

Utilizzando questo approccio, che sfrutta vari canali, potrai raggiungere gli obiettivi di crescita prefissati a costi contenuti.

I tuoi clienti, totalmente soddisfatti, ti ricercheranno e diventeranno i promotori della tua attività: è questa la vera forza dell’Inbound Marketing.

Se la strategia di Inbound Marketing funnel ti è piaciuta, scarica gratis la guida infografica che ho creato per te cliccando su questo link:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *